Comunicato relativo all’assemblea congiunta Busto Garolfo-Casorezzo del 3.5.2016

Riteniamo doveroso esprimere il nostro parere relativo all’assemblea pubblica svoltasi martedì 3 maggio a Busto Garolfo sulla vicenda dell’ATEg11, che ha solo parzialmente soddisfatto le attese di informazioni di cui i Cittadini hanno bisogno per  farsi un quadro definitivo e realistico della vicenda, così da avere piena consapevolezza  di  ciò che accade fuori l’uscio di casa e di conseguenza agire per tutelare i propri interessi.
Dopo mesi, anni, che chiediamo alle amministrazioni comunali informazione, trasparenza, azioni efficaci, collaborazione con la popolazione, finalmente le Amministrazioni locali hanno ufficialmente  dichiarato di non essere in grado di fermare da sole l’ennesimo disastro ambientale che si va a prefigurare con l’autorizzazione alla discarica.

Leggi tutto: Comunicato relativo all’assemblea congiunta Busto Garolfo-Casorezzo del 3.5.2016

Comunicato stampa - Nuova classificazione per ACCAM

26 luglio 2015 - Comunicato dei comitati e delle associazioni ambientaliste del territorio 

…………………………………………………………………………………………………………

COMPORTAMENTI INACCETTABILI DEI DIRIGENTI ACCAM !

MENTRE I COMUNI MATURAVANO LA DISMISSIONE DELL'INCENERITORE,  ATTIVAVANO LE PROCEDURE PER INCREMENTARE LA QUANTITA' DI RIFIUTI E PER RICEVERE RIFIUTI ANCHE DA FUORI REGIONE!

APPELLO AI SINDACI E ALLA REGIONE PER ANNULLARE QUESTA SCELTA SCIAGURATA !

Proprio nei giorni in cui vengono resi pubblici i risultati dell'analisi epidemiologica di ARPA Piemonte sulle gravi conseguenze sulla salute dell'inceneritore di Vercelli che, senza ombra di dubbio, viene imputato dell'aumento dei tumori (+60%, con punte di +400% per i tumori del colon-retto e +180% dei polmoni), veniamo casualmente a conoscenza che i dirigenti Accam hanno attivato nei mesi scorsi un iter amministrativo che ha portato al riconoscimento della qualifica di impianto di incenerimento con recupero energetico (R1).

Si tratta del primo passaggio per rientrare nella "rete nazionale degli inceneritori" prevista dal decreto “Sblocca Italia” che permetterebbe all'impianto di incrementare la quantità dei rifiuti da incenerire autorizzandone la provenienza da tutta Italia.

Leggi tutto: Comunicato stampa - Nuova classificazione per ACCAM

Comunicato stampa - Rifiuti Zero

Partirà il 27 maggio 2014 da Milano il “Giro d’Italia delle buone pratiche a Rifiuti Zero”, una iniziativa promossa da Zero Waste Italy e dal Comune di Capannori (Lucca) in collaborazione con diverse organizzazioni tra cui La Rete Rifiuti Zero Lombardia.

La manifestazione, unica nel suo genere, ha come obiettivo quello di sensibilizzare il mondo delle imprese alla produzione pulita secondo la responsabilità estesa del produttore (EPR), strategia disegnata dalla comunità europea per promuovere l’integrazione, nel prezzo di un prodotto dei costi ambientali sostenuti nell’intero ciclo di vita dello stesso.

Il biker Danilo Boni attraverserà l’Italia da nord a sud in sella alla bicicletta elettrica Frisbee, fornita da TC Mobility, sponsor ufficiale del progetto, fermandosi in 11 tappe per consegnare la nomination a 19 imprese e startup che si sono distinte per il loro impegno nel promuovere processi di “produzione pulita”.

Leggi tutto: Comunicato stampa - Rifiuti Zero

Petizione No Terza Pista

Il comitato “Salviamo il Paesaggio” di Inveruno e Furato come parte del “Coordinamento NO Terza Pista”  sta raccogliendo le firme per la petizione che verrà consegnata al Ministero dell’Ambiente e che ha come scopo la richiesta di chiedere alla Commissione Tecnica di Valutazione di Impatto Ambientale di esprimere UN PARERE AMBIENTALE NEGATIVO sullo Studio di Impatto Ambientale relativo al Nuovo Master Plan dell’Aeroporto di Malpensa.

Leggi tutto: Petizione No Terza Pista

Comunicato stampa - Legge "ammazzasuoli"

Comunicato stampa del coordinamento dei comitati lombardi di Salviamo il Paesaggio a seguito del presidio al Pirellone il 18 novembre 2014 contro la legge “ammazzasuoli”, ovvero la nuova legge sul consumo del suolo approvata da Regione Lombardia.

La tregua concessa dalla pioggia, ha donato una giornata di sole alla manifestazione di dissenso rispetto ad un provvedimento legislativo che, sulla carta, dovrebbe essere destinato a limitare il consumo di suolo, ma che in realtà, dalle prime righe, narra di un intento contrario e peggiorativo rispetto alla legge vigente.
Sarà stato il sole e l’aria piuttosto gelida, ma i diversi vessilli che adornavano il presidio parevano di un colore solo, perché i contenuti erano e sono i medesimi. Lettere aperte e appelli sono stati condivise e sottoscritti, da tanti soggetti associativi e professionali, anche del settore edilizio, perché è crescente la consapevolezza che il suolo, fonte di vita, è un bene comune non rinnovabile che va difeso.

Questa, che pare una vera e propria lotta fra civiltà, fra chi vuole preservare il territorio per la vita, in tutte le sue sfaccettature, e chi incivilmente tende ad usarlo, più o meno consapevolmente come moneta di scambio, potrà essere vinta solo se il buon senso pervaderà un numero sempre crescente di cittadini.

Leggi tutto: Comunicato stampa - Legge "ammazzasuoli"

Comunicato stampa - Audizione per ACCAM

Audizione in Regione Lombardia - 25 marzo 2014

I delegati di 9 associazioni ambientaliste che operano nei territori interessati dalla attività di incenerimento di Accam saranno ricevuti giovedì mattina in Regione presso la VI commissione (ambiente e Protezione Civile) alla presenza dell'assessore all'ambiente Claudia Terzi.
Saranno portate all'attenzione dei consiglieri e dell'assessore le istanze dei cittadini sulle problematiche gestionali, finanziarie e ambientali che il rinnovo della autorizzazione integrata ambientale comprensivo del progetto di revamping comporterebbe per il nostro territorio.
La Regione Lombardia e gli enti locali lombardi sono tra i primi ad aver iniziato il percorso verso la differenziazione dei rifiuti  grazie alla spinta dal basso delle popolazioni a rischio, ma negli ultimi anni non ci sono stati progressi significativi tant'è che oggi altre Regioni hanno preso il suo posto in testa alla classifica.  Questo rallentamento è, secondo noi, imputabile anche alla presenza di ben 13 inceneritori sul territorio lombardo (prima regione in Italia).
Infatti le componenti combustibili  contenute nei rifiuti urbani necessari agli inceneritori sono principalmente costituite dai materiali cellulosici (carta/cartone/legno) e materiali plastici, rifiuti che possono invece essere avviati a recupero e riciclo.
Siamo convinti che oggi sono altre le alternative perseguibili e che la salute dei cittadini non può essere sempre relegata a una voce di secondaria importanza.
Oggi sappiamo che dove le amministrazioni sono attente e coinvolgenti, e anche grazie all'applicazione della tariffazione puntuale (basata sul concetto di chi inquina paga), si possono ottenere riduzioni del 65% dei rifiuti residui e raccolte differenziate fino al 90%. A questo punto non avremmo più bisogno di un inceneritore che già oggi fatica a trovare i rifiuti da bruciare.
Per questi motivi chiederemo alla Regione di non autorizzare il progetto di revamping dell'inceneritore di Busto Arsizio e di definire tempistiche certe per il suo smantellamento e la successiva bonifica dei terreni.

Comitato Ecologico Inceneritore e Ambiente di Borsano
Medicina democratica Onlus
Rete Rifiuti Zero Lombardia
Ecoistituto della Valle del Ticino
Associazione InFormazione in Movimento di Legnano
Salviamo il Paesaggio Legnano Villa Cortese e Canegrate
Salviamo il Paesaggio Inveruno Furato
Associazione 5 Agosto 1991 di Buscate
Comitato No Terza Pista di Vanzaghello

Comunicato - 28 giugno 2013

 

Comitato di Inveruno e Furato


Vogliamo ringraziare tutti i nostri concittadini che hanno sostenuto e condiviso l’azione da noi intrapresa con il ricorso al TAR contro il PGT, a tutela del territorio contro una eventuale cementificazione tanto inutile quanto dannosa.

Il nostro ringraziamento va anche alle persone che hanno aderito al comitato “Corridoio Verde” e che hanno deciso di condividere il nostro percorso.

Ringraziamo in particolar modo il gruppo di Rinnovamento Popolare che, oltre a condividere e promuovere eventi finalizzati alla raccolta fondi, ha messo a disposizione la propria conoscenza dello strumento urbanistico adottato dall’amministrazione comunale.

Leggi tutto: Comunicato - 28 giugno 2013

Comunicato stampa - Tavolo tecnico del 16 luglio 2014

Comunicato stampa delle associazioni ambientaliste in merito all' incontro del tavolo tecnico del 16/07/14

Abbiamo assistito ieri a una prima esposizione degli scenari del tavolo tecnico rivolta ai sindaci del consorzio ACCAM. Dal confronto fino ad oggi sviluppato è emerso un approccio scientifico al problema, che ha voluto evidenziare potenzialità e criticità delle diverse opzioni in discussione. Per questa analisi approfondita è da apprezzare il lavoro dei tecnici coinvolti che stanno collaborando in sinergia e nell'interesse di tutti. E a differenza di precedenti, costose e parziali analisi di studi esteri, a titolo gratuito!

Leggi tutto: Comunicato stampa - Tavolo tecnico del 16 luglio 2014